Come realizzare un paesaggio marino con le matite acquarellabili

Adults 

Teenagers 

Di cosa hai bisogno:

matite acquarellabili GoldFaber Aqua, carta semiruvida da acquarello minimo 200g, scotch di carta, pennello serbatoio

Step 1

Scarica il template e riportalo con una traccia leggera di grafite sul foglio da acquarello. Fissalo con lo scotch ad una tavoletta di cartone e/o legno compensato. Questo eviterà che il foglio si deformi con l’acqua e ti permetterà di muovere agevolmente il tuo lavoro a seconda di come sei più comodo con la mano a disegnare. Stendi i primi colori sul paesaggio, facendo attenzione a non calcare troppo con la mano. Nei punti di luce lascia il bianco della carta.

Step 2

Passa il pennello ad acqua sul disegno, e diluisci la prima stesura che hai dato di colore, definendo i volumi degli elementi, mantenendo i bianchi del foglio, e accennando con il movimento del pennello alle diverse texture del paesaggio (roccia, sabbia, mare e nuvole).

Step 3

Una volta asciutta tutta la superficie, ripeti una nuova stesura di colore con le matite acquarellabili, intensificando dove occorre, accentuando le ombre delle rocce, la linea dell’orizzonte del mare e le ali dei gabbiani in controluce.

Step 4

Ripassa il pennello ad acqua sul disegno, e diluisci la seconda stesura che hai dato di colore, sfumando fra loro le diverse tonalità. Infine, quando tutto è di nuovo asciutto, completa i particolari che richiedono maggiore precisione con le matite colorate. Per tratti più morbidi, bagna la punta delle matite con il pennello serbatoio: si scioglieranno leggermente e i tratti saranno più pastosi. Terminato il tutto stacca il tuo paesaggio dalla tavoletta rimuovendo lo scotch di carta.